Daff – Tamburo 20″ – AP Percussions

330,00

Categoria: SKU: AP91-2021 Tag:

Descrizione

Daff – Tamburo 20″ – AP Percussions

Daff, grande tamburo a cornice, utilizzato prevalentemente nel Medioriente, dal diametro dai 45 ai 70 cm, dotato di fitte file di sonagli in forma di anelli montati all’interno della cassa che, messi in vibrazione dal movimento del braccio reggente, battono non solo sul legno della cornice e fra di loro, ma anche sulla pelle producendo dei suoni e degli effetti particolarmente incisivi e unici.
I daff AP si ispirano a questa tipologia e ne adottano il nome, proponendo una versione originale nel suono e nell’aspetto.

 

AP PERCUSSIONS
AP Percussions è un progetto di ideazione e costruzione di tamburi di Paolo Pacciolla, Andrea Stefanizzi e Claudio Amato. La collaborazione con Rocco Luca è nata insieme al progetto e ne ha accompagnato lo sviluppo sul piano dei materiali.
I tamburi AP sono il risultato di lunghe e accurate ricerche nella scelta dei materiali e delle forme per ottenere un suono brillante e ricco di armonici e contemporaneamente asciutto e chiaro.
Costruiti con grande rigore artigianale e gusto estetico, i tamburi AP sono strumenti altamente professionali.
I tamburi AP adottano esclusivamente pelli animali, con qualità e caratteristiche specifiche, selezionate per rispondere alle scelte sonore del marchio.
Le pelli non sono incollate o inchiodate, bensì cucite al corpo del tamburo per il quale è utilizzato legno di faggio e in alcuni casi rivestimento.
I tamburi a cornice AP sono accordabili e adottano un sistema a camera d’aria. Portato ad alto perfezionamento, questo sistema consente non solo di risolvere i problemi di tensione delle pelli dovuti all’umidità, ma di intonare perfettamente i tamburi in modo che il percussionista possa armonizzarsi al meglio con gli altri musicisti. L’ambito dell’accordatura supera un’ottava!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Daff – Tamburo 20″ – AP Percussions”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post